Scegliere i macchinari per un buon programma riabilitativo

  •  Come aprire un centro di di fisioterapia con un buon programma riabilitativo
  •  Un metodo per orientare la scelta: le 5 fasi della riabilitazione
  •  Scegliere le apparecchiature giuste
  •  Una consulenza interdisciplinare

Come aprire un centro di fisioterapia con un buon programma riabilitativo

Vuoi aprire o riorganizzare il tuo centro di fisioterapia e vuoi essere sicuro che le tue scelte siano funzionali e portino buoni risultati. Visto che la terapia manuale sempre più spesso va integrandosi con le tecnologie più all’avanguardia, la scelta degli elettromedicali è determinante: ma quali apparecchiature scegliere?

Per evitare di acquistare attrezzature inutili, è utile definire un metodo che ci guidi nell’organizzazione degli spazi nel nostro centro, oltre che nel lavoro con i pazienti. Ecco come il programma della riabilitazione in 5 fasi ci viene in aiuto.

Un metodo per orientare la scelta: le 5 fasi della riabilitazione

Il metodo o programma della riabilitazione in 5 fasi è una vera e propria filosofia di lavoro messa a punto da Easytech in oltre vent’anni di ricerca e confronto con gli specialisti della riabilitazione e della medicina sportiva.

La possibilità di misurare il raggiungimento di obiettivi specifici permette di passare da una fase all’altra del percorso minimizzando i rischi per i tessuti e le articolazioni coinvolte, ma anche garantendo la totale personalizzazione dei trattamenti.

Grazie ad esso, il fisioterapista è in grado di seguire il paziente fino alla completa ripresa del gesto funzionale.

  • Fase 1 – Controllo del dolore e della reazione infiammatoria: dedicata alla risoluzione della sintomatologia infiammatoria iniziale e del dolore, in seguito ad un infortunio o nell’immediato decorso post-operatorio.
  • Fase 2 – Recupero dell’articolarità: lo scopo è qui il ripristino del completo arco di movimento di un’articolazione o di un gesto specifico senza dolore.
  • Fase 3 – Recupero della forza e della resistenza muscolare: gli obiettivi sono qui la tonificazione e il rinforzo muscolare tramite metodiche che permettono sia l’allenamento, che la valutazione e il monitoraggio della performance.
  • Fase 4 – Recupero della coordinazione: mirata al recupero della coordinazione neuromotoria e della sensibilità propriocettiva, alterate da ogni lesione muscolo-scheletrica.
  • Fase 5 – Recupero dell’abilità gesto-specifica: dedicata al recupero delle normali gestualità quotidiane per il paziente e, per l’atleta, il recupero della gestualità sport-specifica e dell’attività agonistica.

Scegliere le apparecchiature giuste

La suddivisione ideale del percorso riabilitativo in 5 fasi può diventare un efficace filo conduttore, per riflettere sulla scelta delle apparecchiature medicali ed elettromedicali più utili per il nostro centro fisioterapico.

Se, infatti, sceglieremo delle attrezzature adatte a ciascuna delle fasi del percorso, il nostro centro di fisioterapia sarà dotato dei dispositivi necessari ad accompagnare il paziente durante tutto il suo percorso riabilitativo, dal momento del trauma a quello del ritorno ad una vita normale.

Altrimenti, potremmo decidere di puntare, in maniera verticale, soltanto su una o due delle fasi della riabilitazione: ad esempio sul recupero della coordinazione neuromotoria, o sul recupero della forza muscolare. In questo caso, sceglieremo i macchinari specifici per l’obiettivo che ci siamo preposti. Alcuni macchinari si prestano a più utilizzi: ad esempio, un’apparecchiatura per fisio ipertermia è uno strumento utile sia nelle fasi più precoci dopo un infortunio che nel trattamento di patologie ormai cronicizzate. Oppure, con uno strumento a resistenza elastica per l’allenamento dell’arto inferiore è possibile passare da carichi leggeri a basso impatto articolare, indispensabili nelle prime fasi della riabilitazione, ai carichi più pesanti che sono invece necessari nelle ultime ultime fasi, per il completo recupero del gesto atletico.

Una consulenza interdisciplinare

Aprire o rinnovare uno studio fisioterapico scegliendo le apparecchiature giuste è un compito interdisciplinare, che coinvolge diverse professionalità e figure.

Easytech dispone di una ampio ventaglio di prodotti sia di propria produzione che come  rivenditore esclusivo di alcune tra le più importanti aziende europee del settore.

Oltre a proporre un ampio ventaglio di apparecchiature elettromedicali, ci avvaliamo dell’aiuto di professionisti di altri settori come architetti ed esperti di marketing che ti forniranno una consulenza nell’organizzazione degli spazi e nella promozione del tuo centro di fisioterapia.

Siamo a tua disposizione con un know-how pluridecennale nel campo della riabilitazione ed un network di professionisti per aiutarti ad aprire uno studio di fisioterapia efficiente e a valorizzare le tue competenze.

Scegliere i macchinari per un buon programma riabilitativo

Articolo precedente
Studio fisioterapico, come organizzarlo?
Articolo successivo
La resistenza elastica con Flextensor
Potrebbero interessarti anche
Nessun risultato trovato.